Slawomir Krupa seguirà Frédéric Oudéa

Slawomir Krupa seguirà Frédéric Oudéa
Sede della Société Générale di Nantes

Con Slawomir Krupa, la grande banca francese sta per ottenere un nuovo CEO.

(Foto: Reuters)

Parigi La principale banca francese Société Générale ha deciso un successore per l’amministratore delegato uscente Frédéric Oudéa: secondo la società, il consiglio di sorveglianza ha nominato venerdì all’unanimità Slawomir Krupa, che attualmente dirige l’attività di investimento dell’istituto finanziario. Dopo i 14 anni di Oudéa, la terza banca quotata in Francia sta affrontando un cambio generazionale, ma allo stesso tempo punta sulla continuità con la propria Krupa.

Société Générale ha annunciato che il consiglio di sorveglianza proporrà Krupa, 48 anni, come nuovo CEO agli azionisti durante l’assemblea generale annuale del 23 maggio 2023. Il presidente del consiglio di sorveglianza Lorenzo Bini Smaghi si è detto “molto soddisfatto” dell’elezione. Oudéa sosterrà il suo successore durante la fase di transizione.

Dopo la laurea presso l’Università Sciences Po di Parigi, Krupa ha iniziato la sua carriera nel 1996 nel dipartimento di audit della Société Générale e ha rapidamente scalato i ranghi. Dal 2012 è stato vice capo del dipartimento finanziario, dal 2016 è stato responsabile del business America della banca. È al timone dell’investment banking dall’inizio del 2021.

Oudéa aveva dichiarato a maggio che non avrebbe accettato un altro mandato. Poche settimane fa è stato annunciato che il 59enne sarebbe diventato il nuovo presidente del consiglio di sorveglianza dell’azienda farmaceutica Sanofi.

I migliori lavori della giornata

Trova i migliori lavori ora e
essere avvisato via e-mail.

Secondo i media, la corsa per succedergli alla Société Générale si è conclusa con un duello tra Krupa e Sébastien Proto, il capo del private banking, che proveniva dalla banca d’affari Rothschild nel 2018. Secondo le informazioni del quotidiano “Les Échos”, il consiglio di sorveglianza ha favorito Krupa per la sua più lunga esperienza in azienda e per la sua maggiore consapevolezza tra gli attori dei mercati finanziari.

Krupa ha affrontato un nuovo contesto di mercato

Krupa assume il suo incarico in circostanze completamente diverse rispetto al suo predecessore, il cui mandato è stato caratterizzato da una fase storica di bassi tassi di interesse. L’ascesa di Krupa al timone della Société Générale coincide con la fine delle politiche monetarie accomodanti delle banche centrali e il ritorno dell’inflazione, che definirà il contesto economico del settore finanziario per gli anni a venire.

Da Oudéa eredita l’obiettivo di raggiungere una crescita annua dei rendimenti di almeno il tre per cento entro il 2025. Société Générale vuole completare una serie di grandi progetti nei nove mesi prima del passaggio al primo posto, come l’acquisizione della rete di filiali del Crédit du Nord sul mercato francese.

Inoltre, sarà siglato l’acquisto da 4,9 miliardi di euro del provider di leasing automobilistico olandese Leaseplan da parte della controllata della Société Générale ALD Automotive. Secondo Société Générale, Krupa si concentrerà anche sull’espansione della sua controllata Boursorama, la banca diretta leader in Francia.

Frederic Oudea

Il manager diventa capo controllore di Sanofi.

(Foto: AFP/Getty Images)

Oudéa una volta ha assunto la direzione della Société Générale dopo la vicenda che circondava il commerciante Jérôme Kerviel. La banca è stata scossa nel 2008 dalle accuse contro Kerviel di aver causato da sola una perdita di quasi cinque miliardi di euro attraverso operazioni speculative.

Nessun amministratore delegato di una grande banca europea è in carica da più di Oudéa. Il suo incarico è stato come un giro sulle montagne russe: ha guidato la Société Générale all’indomani della crisi dei subprime e della crisi del debito dell’euro. All’inizio della pandemia nel 2020, la casa del denaro è scivolata in fondo al rosso ed è tornata l’anno scorso con un profitto di miliardi.

L’invasione russa dell’Ucraina e le sanzioni occidentali hanno poi colpito la Société Générale come quasi nessun altro istituto finanziario europeo. I francesi hanno rinunciato agli affari russi con la filiale di Rosbank, con una perdita di 1,48 miliardi di euro nel secondo trimestre del 2022. Grazie ai buoni risultati nel business della clientela privata e nell’investment banking, la banca ha comunque ottenuto risultati significativamente migliori di quanto previsto dagli analisti.

Di più: Perdita trimestrale della Société Générale inferiore al temuto a causa dell’uscita dalla Russia.

0 0 voti
VALUTAZIONE
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedback
Visualizza tutti i commenti
0
Mi piacerebbe leggere i vostri pensieri, si prega di lasciare un commento.x

I TUOI CREDITI

TOTALE PUNTI DISPONIBILI

Copia la frase o la parola contenente l’errore ortografico e Incollala nel campo del Modulo “Scrivi l’errore”

Dopo aver inviato, con successo, il Modulo Errori Ortografici, riceverai una Email con Oggetto Strafalcioni WebPost Errori 

REGISTRATI
se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

ACCESSO CLIENTI

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL

Facebook
Google
Linkedin
Twitter

ACCESSO CLIENTI

fb
Facebook
twitter
Twitter
google+
Google
linkedin
Linkedin

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL