la bellezza di una donna è nello scenario unico della sua vita

la bellezza di una donna è nello scenario unico della sua vita

Quest’anno telettrico “Yu”» anniversario – 10 anni. Durante questo periodo, la televisione russa ha subito cambiamenti globali, ma le storie toccanti della gente comune continuano a interessare la maggior parte degli spettatori. Natalia Radko, amministratore delegato “YU”, Sostav ha raccontato i nuovi progetti del canale nella nuova stagione e quali storie le moderne donne russe vogliono vedere sugli schermi blu.

Hai 10 anni, quali risultati vorresti riassumere?

L’età di 10 anni è considerata dagli psicologi come la fine dell’infanzia, quando arriva la consapevolezza della propria crescita, compare una maggiore autonomia e si amplia il raggio di interessi. Ma prima di tutto voglio dire che sono stati 10 anni di lavoro molto interessante di tutto il nostro team.

Nel corso degli anni, molto è cambiato nella vita delle donne russe. Insieme a loro, abbiamo percorso la strada del cambiamento dei loro valori e bisogni. Insieme abbiamo imparato ad amare noi stessi e il nostro corpo, abbiamo cambiato il nostro atteggiamento nei confronti della vita familiare e dell’educazione dei figli, abbiamo imparato le nuove tecnologie. Abbiamo anche provato a stare in quarantena con beneficio e siamo diventati più consapevoli delle nostre stesse vite.

Per 10 anni nei nostri progetti, abbiamo mostrato un numero incredibile di storie della vita delle donne nel nostro paese. Penso che sia molto importante che ci sia un canale in televisione che non racconti storie scritte da sceneggiatori, ma storie vere di persone reali. Ci aiuta a provare fiducia in noi stessi, ci aiuta a guardare il mondo da un punto di vista diverso.

Quali progetti nel corso degli anni sono stati ricordati di più dai tuoi spettatori?

Posso dire che il genere del reality gode del maggior successo sul canale Yu. Mostriamo progetti in cui i personaggi, trovandosi in una situazione atipica, la vivono sinceramente ed emotivamente, nonostante le telecamere. Il nostro successo assoluto è il reality show “Incinta a 16 anni”. Penso che il pubblico sia più attratto dal fatto che i suoi personaggi principali siano ancora genitori molto giovani che vivono in una situazione in cui spesso si trovano le persone anziane. Collisione con problemi degli adulti, rifiuto della situazione da parte dei genitori, eterna lotta di “amore contro vita” – tutto questo riguarda “Incinta a 16 anni”. A proposito, la nuova stagione del progetto si terrà questo autunno. E per la prima volta, i reality possono essere visti su grandi schermi in tutto il paese nella catena di cinema Cinema Park Formula Cinema.

Il secondo progetto fondamentale è “Mi vergogno del mio corpo”, un reality show medico su larga scala e toccante che cambia letteralmente la vita. Prima del progetto, queste persone non potevano vivere una vita piena: non potevano ballare, uscire senza il velo o, in generale, camminare e parlare. Per un motivo o per l’altro, per molti anni non hanno ricevuto le cure mediche necessarie. Grazie al progetto, i suoi eroi hanno avuto l’opportunità di ricominciare la vita.

Ma ci sono anche progetti completamente nuovi che sono già diventati dei successi. Ad esempio, questo è il reality show “Child from Hell” – qui rieducamo adolescenti viziati di famiglie molto ricche. O il reality show “Aspettando” attivamente anticipato dal pubblico – sulle donne che hanno deciso di collegare le loro vite con i prigionieri. E molti altri: abbiamo circa sette nuovi progetti ogni stagione.

Come sono cambiati secondo te i requisiti per i volti in TV?

Se 10 anni fa bastava per distinguersi, prendere con luminosità e carisma, un discorso ben pronunciato, ora vedo tendenza in crescita per le competenze. La serie di eventi intorno a noi ha cambiato i nostri valori. È diventato importante che il presentatore ispirasse fiducia, fosse un professionista nel suo campo: psicologi, specialisti culinari, nutrizionisti e allenatori di affari sono apparsi in TV. Un prerequisito per questo, tra l’altro, è lo sviluppo dei social network e del digitale in generale. E questo è un altro argomento a sostegno del fatto che la televisione e Internet si stanno sviluppando in stretta connessione e non in isolamento l’una dall’altra.

Parlando del nostro canale, posso dire che non abbiamo host che sarebbero solo blogger famosi. Questo non funziona per noi. E il valore delle informazioni che trasmettono funziona. Abbiamo un’esperta di relazioni familiari e genitorialità Vika Dmitrieva, nutrizionista, motivatrice del fitness e fondatrice di un’applicazione sportiva Natalya Davydova, padre di molti bambini ed esperta nella rieducazione dei padri pigri Andrey Piff, zoologo e veterinario con esperienza Kirill Sachkov: ognuno di loro è bravo a modo suo.

Per il decimo anniversario, hai preparato un nuovo progetto “10 anni per i più diversi” su ragazze di diverse nazionalità. Qual è il motivo per cui ho scelto questo argomento?

Negli ultimi anni ho visitato molte regioni del nostro paese. In alcuni viaggi andiamo con tutta la nostra grande famiglia e in alcuni viaggi andiamo con i colleghi per condurre ricerche sui nostri spettatori. E penso che la cosa più interessante di questi viaggi sia parlare con la gente del posto. Degli orsi che rubano il cibo, delle paillettes sui vestiti, che sono così importanti per le madri kazan in congedo di maternità, della vita nelle città con l’acqua alta, dove nuotare da qualche parte è molto più veloce che guidare via terra. Ogni zona ha la sua storia. E la sua stessa bellezza.

Nella nostra campagna d’immagine, raccontiamo le storie di donne della Carelia, della Buriazia, della Repubblica di Udmurt, di Sakhalin e di altre parti del nostro paese. E mostriamo che la bellezza di una donna sta nello scenario unico della sua vita e nella sua storia. Questo argomento è vicino sia ai nostri spettatori che al nostro marchio.

Quali altri progetti avete preparato per la nuova stagione e ci saranno cambiamenti nel palinsesto delle trasmissioni?

Nella stagione autunnale, gli spettatori stanno aspettando la nuova serie TV turca “Infidel” – sul bellissimo amore e sul brutto tradimento. Mostreremo il reality “La vita quotidiana dell’ospedale di maternità” – sulle donne in uno dei giorni più importanti della loro vita, il reality “Dusty Question” – su come affrontare non solo i rifiuti nel tuo appartamento, ma anche metti le cose in ordine nella tua vita, la nuova stagione “Incinta in 16″, la trasformazione dello spettacolo” Sogno “riguarda la realizzazione di desideri cari. Inoltre ora stiamo preparando la prima di un talk show con le eroine del progetto Incinta a 16 anni su come è andata a finire la vita delle giovani madri un anno o due dopo le riprese del progetto e l’apparizione dei bambini nelle loro vite.

Il progetto Dom-2 è ancora in classifica?

“Dom-2” sta ancora mostrando buoni numeri, ma al momento abbiamo deciso di aggiornare globalmente il suo formato. Spesso solleviamo domande sui valori della famiglia nei nostri reality show e non potevamo lasciare questo argomento da parte su Dom-2. Dal 17 ottobre lo spettacolo uscirà con nuove regole: ora i partecipanti verranno al progetto non solo per le relazioni, ma per una famiglia a tutti gli effetti e pianificano una gravidanza. Il casting è già iniziato, stiamo aspettando nuovi eroi.

Yu è sempre stato un canale televisivo socialmente orientato, hai intenzione di provare nuovi formati? Come i documentari?

In connessione con la situazione che ora si è sviluppata nel mercato dell’acquisto di contenuti, il momento per gli esperimenti in televisione è l’ideale. E, ovviamente, abbiamo anche iniziato a guardare in modo più ampio alla nostra componente di genere. Personalmente, amo i documentari. In televisione, questo genere tradizionalmente non ha mostrato numeri elevati, ma credo che verrà il momento in cui la situazione cambierà. Anche i blogger, i cui progetti di documentari su Internet raccolgono un vasto pubblico, possono contribuire a questo. Allora perché non portare un’esperienza simile in TV?

Parlaci della direzione digitale di Yu, come avanzi su Internet?

L’anno scorso è stata creata una nuova risorsa indipendente nella holding Media 1 sotto la guida di Ruben Oganesyan, il dipartimento di trasformazione digitale, che gestisce il marchio Yu in digitale. In questo periodo la presenza di “Yu” su tutte le piattaforme è cresciuta molte volte: i nostri reality show su YouTube stanno guadagnando milioni di visualizzazioni e TikTok Yu ha attualmente oltre 950.000 follower.

Dopo aver bloccato i social network più popolari in Russia, quali piattaforme alternative hai scelto per te?

Innanzitutto, il team digitale si è concentrato sulle risorse esistenti: il sito web di Yu ha stabilito un record per le visualizzazioni di video in estate e il canale YouTube continua a svilupparsi e realizza profitti anche nelle condizioni attuali. Dei nuovi siti, Telegram e ” zen ”, dove i ragazzi cercano attivamente punti di crescita.

Il Dipartimento di Trasformazione Digitale sta inoltre sviluppando i propri grandi progetti, che prevede di lanciare nel prossimo futuro.

La holding ha molte attività: televisione, radio, pubblicità all’aperto. Hai esempi di progetti congiunti?

Insieme al nostro team, ogni volta cerchiamo di inventare qualcosa di nuovo: non solo per integrare il marchio in TV in modo interessante e produttivo, ma anche per creare newsbreak ed eventi in cui il canale televisivo stesso può imitare il marchio. Inoltre, nell’ambito delle capacità del nostro gruppo di società Media 1 (include Yu, MUZ TV ”, direzione digitale, Galleria “Scegli Radio”) – offriamo ai nostri partner pacchetti a 360 gradi, che, oltre al volume TV previsto, includono anche superfici pubblicitarie esterne, anche digitali, nonché società radiofoniche (più di 119 stazioni radio, 19 trasmissioni città, più di 8,2 milioni di ascoltatori)

Questo autunno, insieme al nostro partner Sintec Group, come progetto speciale, lanciamo un nuovo spettacolo sulla pulizia “The Non-Dust Question”. In ogni episodio dello spettacolo, il presentatore aiuterà i personaggi ad affrontare il disordine e le sue cause, oltre a migliorare la vita familiare.

Dagli ultimi casi, insieme al marchio “Maguro” abbiamo recentemente realizzato una pubblicità “utile”. È stato lanciato un nuovo spettacolo crossmediale inter-programma, che è entrato nel palinsesto e nella guida ai programmi. La caratteristica principale del progetto è stata l’inversione della sua esecuzione: non l’introduzione di un marchio commerciale nel canale, ma l’immersione del canale stesso nel marchio.

La collaborazione con Kion è per noi un esempio di caso di successo, come si può promuovere brillantemente un prodotto unendo le risorse di un cinema online e della TV classica. Insieme siamo riusciti a creare il nostro newsbreak – “Day of Unreality”. Tali RC sono molto flessibili nella loro struttura: insieme ai partner, possiamo riprodurre qualsiasi festività ed evento sulle nostre piattaforme TV e digitali.

0 0 voti
VALUTAZIONE
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedback
Visualizza tutti i commenti
0
Mi piacerebbe leggere i vostri pensieri, si prega di lasciare un commento.x

I TUOI CREDITI

TOTALE PUNTI DISPONIBILI

Copia la frase o la parola contenente l’errore ortografico e Incollala nel campo del Modulo “Scrivi l’errore”

Dopo aver inviato, con successo, il Modulo Errori Ortografici, riceverai una Email con Oggetto Strafalcioni WebPost Errori 

REGISTRATI
se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

ACCESSO CLIENTI

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL

Facebook
Google
Linkedin
Twitter

ACCESSO CLIENTI

fb
Facebook
twitter
Twitter
google+
Google
linkedin
Linkedin

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL