Kadyrov definì mediocre il colonnello generale Lapin a causa della ritirata da Liman

Il capo della Cecenia, Ramzan Kadyrov, ha accusato il comandante del distretto militare centrale, il maggiore generale Alexander Lapin, della ritirata delle truppe russe dalla città ucraina di Liman. Come ha scritto il capo della regione nel suo canale telegrafico, Lapin ha inviato combattenti mobilitati del cosiddetto LNR a difesa del sito, mentre lui stesso “sedeva” nel quartier generale a 150 km dalle truppe, incapace di organizzare “elementari logistica militare”.

Alessandro Lapino

Alessandro Lapino

Il capo del Consiglio di sicurezza ceceno Apti Alaudinov avrebbe riferito a Kadyrov due settimane fa che l’esercito russo potrebbe essere accerchiato nella regione di Liman – secondo il politico, il capo di stato maggiore Valery Gerasimov non gli credeva.

“Peccato non che Lapin sia mediocre. Ma che sia insabbiato ai vertici dai vertici di stato maggiore. Se potessi, declasserei Lapin al rango, lo priverei dei suoi riconoscimenti e , con una mitragliatrice in mano, mandalo in prima linea per lavare via la sua vergogna con il sangue”, ha detto il capo della Cecenia.

Alexander Lapin è stato nominato comandante del distretto militare centrale nel 2017, Kadyrov ha confermato che durante la guerra in Ucraina, anche le truppe del distretto militare occidentale erano subordinate a lui – in precedenza solo l’intelligence ucraina lo ha riferito. A luglio, il presidente Vladimir Putin ha conferito a Lapin il titolo di Eroe della Russia. Il colonnello generale ha partecipato alla cattura di Lisichansk – il capo della Cecenia ha detto che “de facto non era lì e non era in giro”.

Al termine del suo intervento, Ramzan Kadyrov ha nuovamente invitato il comando russo a usare armi nucleari a basso rendimento contro l’Ucraina e ad introdurre la legge marziale nelle aree di confine del Paese. Il politico ha anche espresso dubbi sul fatto che a Putin vengano comunicati dati reali sulla situazione al fronte.

L’esercito ucraino è entrato nella città di Liman, nella regione di Donetsk, per la quale nei giorni scorsi sono state combattute ostinate battaglie. I rapporti di ciò sono stati confermati dal comando ucraino. I canali di telegrammi russi pro-Cremlino che coprono la guerra in Ucraina scrivono che le truppe russe hanno lasciato la città. Il ministero della Difesa russo ha confermato sabato pomeriggio che le truppe erano state ritirate dalla città “su linee più vantaggiose” a causa della minaccia di accerchiamento.

Il capo dell’amministrazione militare regionale di Luhansk, Sergei Gaidai, ha scritto che circa 5.000 militari russi sono rimasti a Liman. Afferma che “hanno chiesto al comando russo il permesso di lasciare la città, ma gli è stato rifiutato” e ora possono provare a sfondare, morire o arrendersi.

  • Non è la prima volta che Ramzan Kadyrov chiede alle autorità federali di usare armi nucleari contro l’Ucraina. Ad aprile, ha annunciato l’intenzione di occupare Kiev e ha offerto la sua versione della condotta delle ostilità: “Se mi fosse stato chiesto, avrei prima autorizzato Luhansk, Donetsk e poi avrei iniziato a lavorare. Dichiarerei se almeno un mercenario è in Ucraina, un attacco nucleare tattico da fare in certi punti, per non scherzare”.
  • In precedenza, il capo della Cecenia ha anche accusato il comando dell’esercito russo nella ritirata delle truppe dalla regione di Kharkov. “Il fatto che le città si siano arrese, non posso spiegarlo, perché non so quale strategia sia stata messa a punto dal ministero della Difesa”, ha detto e si è lamentato del fatto che durante la controffensiva delle truppe ucraine, i funzionari russi “non hanno detto nulla, non ha dichiarato nulla, anche se tutti hanno visto”.
0 0 voti
VALUTAZIONE
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedback
Visualizza tutti i commenti
0
Mi piacerebbe leggere i vostri pensieri, si prega di lasciare un commento.x

I TUOI CREDITI

TOTALE PUNTI DISPONIBILI

Copia la frase o la parola contenente l’errore ortografico e Incollala nel campo del Modulo “Scrivi l’errore”

Dopo aver inviato, con successo, il Modulo Errori Ortografici, riceverai una Email con Oggetto Strafalcioni WebPost Errori 

REGISTRATI
se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

ACCESSO CLIENTI

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL

Facebook
Google
Linkedin
Twitter

ACCESSO CLIENTI

fb
Facebook
twitter
Twitter
google+
Google
linkedin
Linkedin

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL