Come spiegare a un bambino che i nonni non ci sono più

Vestiti di scuro, accanto a mamma Kate e papà William, c’erano anche George e Charlotte per l’ultimo saluto a colei che per il mondo intero resterà per sempre la Regina Elisabetta II ma che per loro era soprattutto l’amata bisnonna, la loro «Gan Gan», come erano soliti chiamarla affettuosamente.

Nei giorni scorsi ci si era chiesti se al funerale avrebbero partecipato anche i principini: la conferma ufficiale è arrivata solo qualche ora prima, quando la Famiglia Reale ha fatto sapere che sarebbero stati presenti George e Charlotte ma non il piccolo Louis, di soli 4 anni. Stando al Daily Mail, infatti, Kate e William si sarebbero interrogati a lungo sull’eventualità di portare i figli al funerale ma avrebbero poi preso la decisione di farli partecipare anche su suggerimento dei consiglieri reali.

Kate Middleton arriva a Westminster con i figli George e Charlotte

Nick Potts / ipa-agency.net

Secondo quanto riportato dal quotidiano Independent, la neo Principessa del Galles, avrebbe anche raccontato nei giorni scorsi come i figli stiano reagendo alla morte della bisnonna: mentre il piccolo Louis sembrerebbe fare molte domande, il più grande, George, sembrerebbe invece più consapevole di quanto accaduto.

Quali parole abbia usato Kate per parlare con i suoi figli della morte della bisnonna non è dato sapere: quello che è certo è che la scomparsa di una persona cara è un tema difficile da affrontare con i bambini. Ci sono parole giuste per spiegare a un bambino che i nonni non ci sono più? Come si possono aiutare i più piccoli a elaborare il lutto? Lo abbiamo chiesto alla Professoressa Valentina Tobia, psicologa e ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo presso l’Università Vita-Salute San Raffaele.

Professoressa, come si spiega a un bambino la perdita di una persona cara, come ad esempio un nonno?

«Molto dipende dall’età del bambino. In generale, la cosa importante è cercare di usare sempre delle parole chiare, nello specifico, usare la parola “morte” in frasi come ad esempio “è morta la nonna” o “è morto lo zio”. Evitando al contrario di usare solo formule come “è andata in cielo” o “è diventata una stella”: questo perché il bambino, soprattutto se piccolo, può essere confuso da formule di questo tipo di cui non comprende pienamente il significato. È importante anche tenere presente che dare ai bambini la notizia della morte di un nonno o comunque di una persona cara è qualcosa che non si esaurisce con la sola comunicazione di quanto accaduto ma è piuttosto un’esperienza che durerà per giorni, anche nelle settimane successive. È facile infatti che il bambino torni più volte sull’argomento e faccia tante domande, soprattutto se è in età prescolare. Per questo con i più piccoli, fino ai 6 o 7 anni, può essere utile anche affidarsi a un libro: esistono libri per bambini pensati proprio per aiutare i piccoli ad elaborare il lutto e i genitori a trovare le parole giuste con cui affrontare l’argomento».

Strafalcioni

Partecipa e individua (se ci sono) gli Errori Ortografici del Giornalista, devi Accedere o Registrarti per visualizzare il Modulo

REGISTRATI

se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

Copia la frase o la parola contenente l’errore ortografico e Incollala nel campo del Modulo “Scrivi l’errore”

Dopo aver inviato, con successo, il Modulo Errori Ortografici, riceverai una Email con Oggetto Strafalcioni WebPost Errori 

Modulo Errori Ortografici

devi Accedere o Registrarti per visualizzare il Modulo

REGISTRATI
se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

0 0 voti
VALUTAZIONE
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedback
Visualizza tutti i commenti
0
Mi piacerebbe leggere i vostri pensieri, si prega di lasciare un commento.x

Copia la frase o la parola contenente l’errore ortografico e Incollala nel campo del Modulo “Scrivi l’errore”

Dopo aver inviato, con successo, il Modulo Errori Ortografici, riceverai una Email con Oggetto Strafalcioni WebPost Errori 

REGISTRATI
se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

I TUOI CREDITI

TOTALE PUNTI DISPONIBILI

ACCESSO CLIENTI

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL

Facebook
Google
Linkedin
Twitter

ACCESSO CLIENTI

fb
Facebook
twitter
Twitter
google+
Google
linkedin
Linkedin

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL