City, l’opera di land art più grande al mondo

Si chiama City ed è la più grande opera d’arte contemporanea mai realizzata: una gigantesca installazione lunga più di 2 Km e larga 500 metri dove si alternano avvallamenti, dossi, costruzioni di cemento, terrapieni, rampe. L’opera, realizzata dall’artista americano Michael Heizer tra il 1970 e il 2022, vuole essere un omaggio alle strutture megalitiche del passato, dalle piramidi alle costruzioni dei Maya, rivisitate in chiave minimalista.

City si trova nel deserto del Nevada, negli Stati Uniti, e la sua realizzazione è costata oltre 40 milioni di dollari. Per finanziarsi, Heizer, oggi settantasettenne, aveva costituito un’organizzazione no profit, la Triple Aught Foundation, che oggi si occupa di gestire la mastodontica costruzione.


45°, 90°, 180°, una delle opere che compongono City.
© City © Michael Heizer. Courtesy of Triple Aught Foundation. Photo: Ben Blackwell

Puzzle di creatività. L’opera è costituita da diverse installazioni, le più importanti delle quali sono il monumento 45°, 90°, 180° composto da una serie di cunei che proiettano ombre sul terreno, e Complex One, la prima opera realizzata da Heizer negli anni ’70 liberamente ispirata alla grande piramide egizia di Zoser.

City è di fatto un enorme labirinto delimitato da bassi cordoli, spianate di cemento, aree ricoperte con sanni, sabbia, terra, morbide colline o ripidi declivi. I materiali utilizzati sono tutti di provenienza locale e, nonostante le dimensioni colossali, quest’opera di land art è perfettamente integrata nell’ambiente circostante.

City, l'opera di land art più grande al mondo 4

Forme e materiali di City si integrano perfettamente nell’ambiente circostante.
© City, 1970 –2022 © Michael Heizer. Courtesy Triple Aught Foundation. Photo: Eric Piasecki

Lontano da tutto. Heizer non ha certo posto l’accessibilità tra i criteri principali che hanno guidato il suo lavoro: City si trova infatti circondata da centinaia di chilometri di deserto e può essere visitata, su prenotazione, da piccoli gruppi di persone. Chi volesse dargli un’occhiata dall’alto la può cercare su Google Maps a questo indirizzo.

Strafalcioni

Partecipa e individua (se ci sono) gli Errori Ortografici del Giornalista, devi Accedere o Registrarti per visualizzare il Modulo

REGISTRATI

se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

Copia la frase o la parola contenente l’errore ortografico e Incollala nel campo del Modulo “Scrivi l’errore”

Dopo aver inviato, con successo, il Modulo Errori Ortografici, riceverai una Email con Oggetto Strafalcioni WebPost Errori 

Modulo Errori Ortografici

devi Accedere o Registrarti per visualizzare il Modulo

REGISTRATI
se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

0 0 voti
VALUTAZIONE
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedback
Visualizza tutti i commenti
0
Mi piacerebbe leggere i vostri pensieri, si prega di lasciare un commento.x

Copia la frase o la parola contenente l’errore ortografico e Incollala nel campo del Modulo “Scrivi l’errore”

Dopo aver inviato, con successo, il Modulo Errori Ortografici, riceverai una Email con Oggetto Strafalcioni WebPost Errori 

REGISTRATI
se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

I TUOI CREDITI

TOTALE PUNTI DISPONIBILI

ACCESSO CLIENTI

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL

Facebook
Google
Linkedin
Twitter

ACCESSO CLIENTI

fb
Facebook
twitter
Twitter
google+
Google
linkedin
Linkedin

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL