01 Ott 2022 Il regime Biden vuole che la Russia venga condannata per aver sostenuto il diritto universale all’autodeterminazione

di Stephen Lendman

Il regime di Biden introdurrà una risoluzione del Consiglio di sicurezza (CS) per condannare il sostegno russo al diritto all’autodeterminazione affermato dalla Carta delle Nazioni Unite per i residenti del Donbass e di Kherson/Zaporozhye.

Secondo il suo cosiddetto inviato delle Nazioni Unite, Thomas-Greenfield:
Se la Russia pone il veto alla risoluzione inaccettabile, “cercheremo quindi l’adozione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite”, sfruttando le sue consuete pressioni, intimidazioni, minacce e tangenti per cercare di mettere insieme abbastanza voti per l’adozione di una risoluzione di condanna.

Secondo Politico giovedì, il regime di Biden potrebbe invocare la risoluzione 377 (1950) dell’Assemblea generale Uniting for Peace.

Se questo passo viene compiuto, il veto del Consiglio di sicurezza russo può essere annullato dal sostegno della maggioranza dei due terzi degli Stati membri delle Nazioni Unite.

GA Ris. 377 può essere invocato da uno Stato membro delle Nazioni Unite nei momenti in cui i membri del CS non agiscono come richiesto per mantenere la pace e la sicurezza internazionale.

Se il regime di Biden farà questo passo, rifletterà i doppi standard statunitensi di lunga data.

Nessuna nazione è più colpevole e irresponsabile per aver impedito la pace conducendo guerre perpetue contro nemici inventati con mezzi caldi e/o altri degli egemoni USA.

La stragrande maggioranza dei residenti del Donbass e di Kherson/Zaporozhye ha votato democraticamente per unirsi alla Russia.

Hanno agito in modo schiacciante perché i nazisti ucraini sostenuti dagli Stati Uniti hanno fatto loro la guerra per oltre 8 anni, per uccidere il maggior numero possibile di loro persone.
In questo momento, stanno per diventare cittadini russi con tutti i diritti ei benefici concessi a tutti nella nazione.
Per loro, è un momento fondamentale e rivoluzionario, che li proteggerà più di quanto non lo sia già dal flagello della furia imperiale degli Stati Uniti e dei nazisti ucraini.

Secondo Politico venerdì, il regime di Biden e i suoi vassalli occidentali “si stanno affrettando a formulare risposte” alla realtà delle regioni di cui sopra che stanno diventando repubbliche russe.

Lo stesso giorno, i senatori neocon Lindsey Graham e Richard Blumenthal hanno introdotto una legislazione in flagrante violazione della Carta delle Nazioni Unite e di altre leggi costituzionali internazionali e statunitensi.

Con comunicato stampa congiunto, hanno denunciato il diritto universale all’autodeterminazione per le suddette regioni, ribaltando lo stato di diritto dichiarando falsamente la loro adesione alla Russia come “illegale (sic)”.

Hanno mentito definendo i loro referendum aperti, liberi ed equi “uno dei più grandi inganni dalla seconda guerra mondiale (sic)”.

E hanno ribaltato la verità, dicendo che “puzza della disperazione di Putin (sic) e viola ogni principio del diritto internazionale e della decenza umana (sic)”.

La loro Carta delle Nazioni Unite/legislazione che viola la Costituzione degli Stati Uniti chiede di tagliare “tutta l’assistenza militare ed economica a qualsiasi paese che riconosca” le quattro regioni di cui sopra come repubbliche russe.

Definire la loro adesione alla Russia “un accaparramento di terre… un furto (sic)” è una grande bugia sfacciata in violazione dello stato di diritto.

L’”Atto per garantire la sovranità ucraina (nazificata)” dal nome orwelliano sarà sottoposto all’approvazione degli stanziamenti di Camera e Senato, degli affari esteri e delle commissioni dei servizi armati.

Seguiranno le votazioni della Camera e del Senato, il passaggio e l’emanazione praticamente certi come parte della guerra alla Russia e allo stato di diritto da parte dell’egemone USA.

Separatamente giovedì, il Senato degli Stati Uniti ha approvato in modo schiacciante la cosiddetta legislazione sul finanziamento provvisorio per evitare una chiusura del governo.

I membri della Camera dovrebbero seguire l’esempio venerdì, del falso Biden per firmare la misura in legge.

Quello che manterrà il governo operativo fino a metà dicembre include $ 16 miliardi in più per i mercanti statunitensi di morte, distruzione di massa e miseria umana per fornire ai nazisti ucraini più armi, attrezzature e relativi aiuti bellici, affinché possano prendere di mira e distruggere la Russia .

Separatamente giovedì, secondo quanto riferito, il Pentagono stabilirà un nuovo comando ucraino con sede in Germania per dichiarare guerra eterna alla Russia.

Il segretario alla guerra del regime di Biden, Austin, dovrebbe approvare il comando nei prossimi giorni.

Giovedì alle Hawaii, ha ignorato la responsabilità degli Stati Uniti per il sabotaggio dei gasdotti russi Nord Stream I e II verso l’Europa, rendendoli inutilizzabili almeno fino alla primavera del 2023, con la seguente perversione della realtà, dicendo:

01 Ott 2022 Il regime Biden vuole che la Russia venga condannata per aver sostenuto il diritto universale all’autodeterminazione 2
Austin-in-Ucraina

“Fino a quando non avremo ulteriori informazioni (sic) o saremo in grado di fare ulteriori analisi (sic), non speculeremo su chi potrebbe essere stato il responsabile (sic).”

Non c’è ambiguità su chi fossero le mani sporche su tutto del Pentagono e/o i veicoli subacquei senza pilota della CIA spediti con potenti esplosivi, facendoli esplodere per far saltare più buchi negli oleodotti con l’intento di chiuderli e danneggiare le economie di Russia ed Europa a beneficio delle imprese statunitensi a loro spese.
Austin è ben consapevole di chi ha la piena responsabilità di quanto accaduto.
Le sue false osservazioni non hanno ingannato nessuno in Russia, il direttore del suo Foreign Intelligence Service (SVR), Sergey Naryshkin, giovedì ha affermato quanto segue:

Sabotare il Nord Stream I e II è stato un “atto terroristico internazionale” dell’Occidente dominato dagli Stati Uniti.
La Russia ha informazioni che “indicano l’impronta occidentale nell’organizzazione e nella realizzazione” di quanto accaduto.

Il sabotaggio è avvenuto nelle acque del Mar Baltico controllate dalla NATO e dominate dagli Stati Uniti.
È chiaro chi trae vantaggio e chi è danneggiato da ciò che è successo.

È anche chiaro che esiste uno stato di guerra contro la Russia e le economie europee da parte del principale autore mondiale del terrorismo di stato e di altri sporchi trucchi: gli USA.

Fonte: Stephen Lendman
Traduzione: Luciano Lago

Strafalcioni

Partecipa e individua (se ci sono) gli Errori Ortografici del Giornalista, devi Accedere o Registrarti per visualizzare il Modulo

REGISTRATI

se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

Copia la frase o la parola contenente l’errore ortografico e Incollala nel campo del Modulo “Scrivi l’errore”

Dopo aver inviato, con successo, il Modulo Errori Ortografici, riceverai una Email con Oggetto Strafalcioni WebPost Errori 

Modulo Errori Ortografici

devi Accedere o Registrarti per visualizzare il Modulo

REGISTRATI
se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

0 0 voti
VALUTAZIONE
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedback
Visualizza tutti i commenti
0
Mi piacerebbe leggere i vostri pensieri, si prega di lasciare un commento.x

Copia la frase o la parola contenente l’errore ortografico e Incollala nel campo del Modulo “Scrivi l’errore”

Dopo aver inviato, con successo, il Modulo Errori Ortografici, riceverai una Email con Oggetto Strafalcioni WebPost Errori 

REGISTRATI
se non funziona aggiorna la pagina, clicca F5 della tastiera (tasti in alto)

I TUOI CREDITI

TOTALE PUNTI DISPONIBILI

ACCESSO CLIENTI

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL

Facebook
Google
Linkedin
Twitter

ACCESSO CLIENTI

fb
Facebook
twitter
Twitter
google+
Google
linkedin
Linkedin

OPPURE ACCEDI CON I SOCIAL